I VANTAGGI DEL SISTEMA DI ACQUAPONICA

Agricoltura e allevamento in simbiosi per un futuro ecosostenibile

L’acquaponica può essere definita come l’unione tra l’acquacoltura e la coltivazione idroponica.
Quest’ultima è una pratica nella quale le piante vengono coltivate in assenza di terreno, col solo impiego di acqua arricchita di tutte le sostanze nutritive di cui i vegetali necessitano.
Nel caso dell’acquaponica, i nutrienti fondamentali per la crescita delle piante vengono forniti dall’allevamento del pesce di cui queste sostanze costituiscono i principali prodotti di scarto.

 
jnj-content-lab.brightspotcdn.com.jpeg

LA SICUREZZA ALIMENTARE

Zero prodotti chimici;
No fertilizzanti;
No OGM;

Minor rischio di contaminazione del sistema da parte di agenti inquinanti esterni;
Il pesce cresce senza ormoni e antibiotici.

I VANTAGGI ECOLOGICI

Consumi idrici ridotti del 90% rispetto ad una coltivazione tradizionale;
Ad esempio la quantità di acqua necessaria per la coltivazione della lattuga è pari a 45 litri per kg. mentre con la tecnica dell'acquaponica è ridotta a soli 4 litri per kg.
Riciclaggio dello scarto, derivato dal sistema di filtraggio, per la realizzazione di concime organico in un’ottica di economica circolare;

Riduzione dell'inquinamento ambientale derivante dall’allevamento del pesce mediante l’abbattimento della concentrazione di azoto e fosforo e nitrati presenti nelle acque del sistema, causa principale dell’eutrofizzazione delle acque di superficie.

Riduzione ottenuta con Il riutilizzo dell'acqua filtrata biologicamente e fitodepurata  dalle piante coltivate.,
Riduzione dell'utilizzo di additivi chimici per la fertilizzazione in quanto forniti naturalmente dall'impianto di acquacoltura

I VANTAGGI PRODUTTIVI

Doppia produzione simbiotica fra pesci e piante;
Alta intensità di coltivazione per metro quadrato;
Minori perdite del raccolto;
Offre prodotti di qualità. Destagionalizzazione dei prodotti in serra: produzione continua di prodotti alimentari che si possono raccogliere ogni giorno, 365 giorni all’anno.

Il ciclo dell'acquaponica

Per acquaponica si intende una tipologia di agricoltura mista ad allevamento sostenibile basata su una combinazione di acquacoltura e coltivazione idroponica, al fine di ottenere un ambiente simbiotico.

In un sistema acquaponico l’acqua delle vasche per acquacoltura, ricche di sostanze nutrienti, viene pompata in quelle idroponiche dopo un processo di filtrazione biologica, atto ad eliminare le sostanze dannose alle piante e ai pesci.

Le piante assorbono le sostanze nutrienti dell’acqua e provvedono ad eseguire un ulteriore filtrazione, denominata fitodepurazione.

L'acqua così filtrata potrà quindi essere reimmessa nelle vasche per acquacoltura e riprendere il suo ciclo.

Il valore aggiunto dell’acquaponica è l’assoluta ecosostenibilita del sistema che permette il riutilizzo dell’acqua impiegata per l’ acquacoltura e per la coltivazione.

Nel sistema acquaponico infatti non è possibile utilizzare trattamenti e/o additivi chimici nella coltivazione perché causerebbero gravi danni sulla salute dei pesci e nel contempo l’utilizzo di trattamenti sui pesci nuocerebbe alla coltivazione.


Questa combinazione consente di ottenere dei prodotti semplicemente naturali.

 

MAGILA Società Agricola Srl

  • Facebook
  • LinkedIn
  • Instagram

(+39) 039 9000496

Via Trento e Trieste 96, 20853 Biassono (MB)

©2020 Creato By L.S.  srl